I vantaggi dell'Email Marketing

Il web ha rivoluzionato le nostre vite e modificato molte delle nostre abitudini, dandoci la possibilità di accedere ad una serie infinita di servizi e informazioni e rendendoci connessi e raggiungibili in qualunque momento.

Gli strumenti creati dalla rete offrono la possibilità di raggiungere in tempi rapidi un pubblico molto vasto e sono perfetti per veicolare informazioni a carattere promozionale.

Negli ultimi anni, il settore del web marketing è cresciuto in maniera esponenziale un po' in tutto il mondo, facendo della rete uno dei principali canali attraverso i quali pubblicizzare la propria attività e trovare nuovi clienti.

Oggi, nessuna iniziativa commerciale può permettersi di non essere presente sul web.

Un portale ben progettato e con contenuti di qualità può rappresentare un punto di riferimento per la nostra utenza, uno strumento attraverso il quale fornire informazioni sulla storia del nostro marchio, sulla nostra mission aziendale o sui metodi di lavoro adottati, senza trascurare indicazioni semplici, ma fondamentali, come i nostri contatti e gli indirizzi delle nostre sedi.

Come ben sappiamo, l'e-commerce si sta imponendo come nuova modalità per compiere i propri acquisti. Ne deriva che oggi un sito web può rappresentare una fonte diretta di vendite e, quindi, di guadagni, con cui affiancare, o sostituire, i canali tradizionali.

Il web ha accresciuto l'importanza del concetto di Branding, ovvero di cura della propria immagine e della reputazione del marchio, attraverso l'interazione diretta con il proprio pubblico di riferimento.

Da questo punto di vista, i social network si rivelano armi vincenti. Facebook, Twitter e le altre piattaforme ci permettono di creare un canale di comunicazione privilegiato con i consumatori, attraverso i quali mantenerli informati sulle novità, le iniziative e i progetti che intendiamo intraprendere.

Sfruttare a pieno le possibilità offerte da questi strumenti e trarne tutti i possibili vantaggi richiede obbligatoriamente l'intervento di veri professionisti, esperti in questo settore.

Tuttavia, esiste un particolare strumento a cui possiamo approcciarci anche senza il supporto degli specialisti e grazie al quale possiamo veicolare in maniera molto diretta delle informazioni pubblicitarie, ma anche lavorare sulla Brand Awareness e Brand Reputation della nostra attività: l'E-mail Marketing.
 

Con OpenDEM è possibile gestire campagne di e-mail marketing di qualunque dimensione, con abbonamenti annuali a partire da 49,00 euro + IVA: scopri i prezzi e le versioni di OpenDEM, crea il tuo account e comincia ad inviare Newsletter professionali e accattivanti con pochi clic!

Le e-mail sono uno strumento all'apparenza molto semplice, ma le loro potenzialità, quando si tratta di diffondere contenuti promozionali di qualità, sono davvero enormi.

Tutte le persone abituate a navigare in rete possiedono almeno un indirizzo di posta elettronica e, grazie a smartphone e tablet, molti di noi hanno ormai acquisito l'abitudine di controllare i messaggi ricevuti anche più volte al giorno.

La forza delle e-mail sta proprio nel fatto che esse giungono direttamente nella nostra casella di posta elettronica. Questo fa sì che il loro contenuto sia percepito come molto personale, soprattutto in confronto ai post a sfondo promozionale che affollano le nostre bacheche sui social network e che spesso vengono ignorati, confondendosi con il resto dei messaggi.

In questo articolo, ci proponiamo l'obiettivo di scoprire il funzionamento e i vantaggi della particolare tecnica di e-mail marketing che va sotto il nome di Direct E-mail Marketing (DEM in breve), approfondendo le caratteristiche delle risorse a cui possiamo ricorrere per impostare una perfetta campagna promozionale basata sulle newsletter. Descriveremo proprio i servizi offerti da OpenDEM, il sistema italiano di mailing interamente web based che grazie alle numerose funzioni proposte, consente di sfruttare a pieno questo importante canale di marketing.

 

Gli obiettivi del DEM

Come già accennato l'e-mail marketing consente di lavorare su più fronti, permettendo, allo stesso tempo, di coltivare il rapporto con la propria utenza e di proporre nuovi prodotti, offerte e vendite promozionali.

Possiamo distinguere tre principali modalità d'azione basate sull'invio delle e-mail:

  • quando ci limitiamo a inserire banner o immagini pubblicitarie nei messaggi inviati da terze parti, acquistando questi spazi, si parla di Advertising E-mail Marketing, una tecnica diffusa, ma che non permette di sfruttare a pieno la possibilità di proporre contenuti personalizzati agli utenti;

  • il Retention E-mail Marketing si basa invece sull'invio di messaggi verso clienti già acquisiti, con l'obiettivo di favorirne la fidelizzazione, soprattutto attraverso promozioni studiate ad hoc;

  • il già introdotto Direct E-mail Marketing rappresenta la modalità d'azione più completa e vantaggiosa. In base all'obiettivo che ci prefiggiamo, possiamo scegliere di veicolare contenuti di varia tipologia, rivolgendoci sia ai vecchi clienti che ai soggetti potenzialmente interessati ai nostri prodotti o servizi.

Nell'ambito delle tecniche adottate dal web marketing, il DEM è una di quelle che si rivelano maggiormente vantaggiose. Il ROI, ovvero il ritorno di investimento, per una campagna di questa tipologia è molto elevato: si stima che per ogni dollaro speso, possa essere generato un profitto pari a ben 44,25 dollari.

D'altra parte, non possiamo pensare di ottenere buoni risultati semplicemente spedendo una newsletter pubblicitaria ad una lista casuale di contatti. Per ottenere un elevato tasso di conversione, ovvero convincere molti dei destinatari del nostro messaggio a compiere l'azione desiderata (una visita su una specifica landing page, l'acquisto di un prodotto, la richiesta di un preventivo, ecc.) è necessario curare con attenzione la fase di raccolta dei contatti e stabilire un piano editoriale ben preciso, che miri a rendere le nostre newsletter efficaci nel veicolare i contenuti promozionali, ma anche utili e interessanti per gli utenti.

 

Come creare una newsletter di successo

Ognuno di noi, ogni giorno, riceve molti messaggi a sfondo promozionale nella propria casella di posta elettrica. Di questi, la maggior parte viene scartata senza nemmeno essere aperta.

Le e-mail che riescono ad attirare la nostra attenzione sono quelle di cui conosciamo bene il mittente e abbiamo in passato apprezzato il contenuto oppure quelle che presentano un oggetto interessante, ma che al tempo stesso comunica affidabilità, non facendo ricorso a termini altisonanti e frasi sensazionalistiche.

Ovviamente, è fondamentale che le newsletter da noi create non finiscano direttamente nella cartella spam dei nostri contatti, perché classificate come sospette dai filtri impiegati dai client di posta elettronica: in questo caso, con ogni probabilità i destinatari finirebbero per ignorare i contenuti del messaggio, vanificando tutto il lavoro svolto.

Cerchiamo di capire quali sono gli aspetti fondamentali da considerare per impostare una buona campagna DEM e come riuscire nell'intento di massimizzare il numero delle conversioni e favorire il nostro business facendo ricorso alla posta elettronica.

La cura dei contenuti

Oggi, gli utenti della rete vengono costantemente bombardati da un enorme quantitativo di informazioni e di pubblicità. L'abitudine a gestire grandi moli di dati fa sì che molti di noi siano diventati rapidissimi nel selezionare i contenuti di interesse, scartando quasi istintivamente tutto il resto.

In questa ottica, capiamo quanto possa essere importante lavorare sui contenuti della nostra newsletter. Solo rendendola davvero preziosa e piacevole da leggere potremo avere la certezza che un buon numero di utenti continuino ad aprire e a consultare i messaggi successivi al primo.

Il tipo di contenuti che possiamo scegliere di veicolare varia, ovviamente, in base al tipo di attività che intendiamo promuovere, ma la regola da rispettare rimane sempre la stessa: dobbiamo fornire agli utenti una valida motivazione per cui dedicare preziosi minuti del loro tempo alla lettura della nostra newsletter.

Tra le strategie che si rivelano più valide, troviamo la proposta di sconti e promozioni ideate sulla base dei precedenti acquisti effettuati dal destinatario, la distribuzione di guide, tutorial e altri contenuti che abbiano un'utilità pratica e la segnalazione di eventi, novità e occasioni che potrebbero interessare ai nostri utenti. Fornire un valore aggiunto, che vada al di là del semplice spot pubblicitario, richiede un intenso lavoro per la preparazione dei messaggi, ma si traduce automaticamente in maggiori conversioni e guadagni.

Anche la forma ha la sua importanza, sia per quanto riguarda la scelta del registro nella composizione dei testi, sia per quanto riguarda la parte grafica e l'impaginazione delle e-mail.

Dal momento che uno degli obiettivi è quello di creare un rapporto diretto e quasi confidenziale con il pubblico, è consigliabile adottare un linguaggio corretto, ma semplice e colloquiale.

Dobbiamo utilizzare le immagini in modo sapiente, non come semplici elementi decorativi, ma come parte integrante del messaggio che vogliamo veicolare, specie quando intendiamo promuovere un prodotto ben preciso. Oltre a scegliere sempre file in alta qualità, il consiglio è quello di fornire una buona descrizione alternativa dell'immagine (ovvero il testo che viene visualizzato quando non è possibile scaricare gli elementi grafici della newsletter).

L'impaginazione della newsletter deve essere professionale, ordinata e studiata in modo tale da porre in evidenza i passaggi più importanti, come ad esempio le call to action (i testi o le immagini che invitano l'utente a compiere una determinata azione). Dal momento che sempre più persone consultano i messaggi ricevuti solo attraverso lo smartphone o il tablet, è opportuno scegliere un design responsive, ovvero in grado di adattarsi a schermi di qualunque dimensione, garantendo sempre la corretta visualizzazione dei contenuti.

Fondamentale, è che nei nostri messaggi il mittente sia riconoscibile e indicato in maniera molto chiara. In questo modo, gli utenti sapranno sempre da chi proviene il messaggio e, se sono già clienti affezionati, saranno maggiormente disponibili ad aprirlo e consultarlo.

La raccolta dei contatti

Una campagna di Direct E-mail Marketing è in grado di produrre buoni risultati solo quando le liste di contatti a cui spediamo le newsletter vengono costruite in maniera attenta e nel rispetto della legge.

L'indirizzo di posta elettronica rappresenta un dato sensibile e il suo utilizzo deve avvenire compatibilmente con le norme contenute nel Decreto Legge n. 196 del 2003.

Per inviare comunicazioni a carattere promozionale via e-mail è necessario aver ottenuto il consenso del destinatario in maniera dimostrabile. Questo processo, detto di opt-in, è una delle fasi più delicate e cruciali per una campagna DEM: dobbiamo convincere gli utenti a iscriversi alla nostra mailing list e accettare l'invio della nostra newsletter, vincendo la diffusa diffidenza nei confronti di questo strumento e la paura di ritrovare la propria casella di posta elettronica intasata da messaggi di scarsa o nulla utilità.

Per reperire velocemente un buon numero di contatti, possiamo rivolgerci alle aziende che si occupano della vendita di mailing list già pronte. Tuttavia, in questo caso è fondamentale accertarsi della serietà del nostro interlocutore: una lista di cattiva qualità, contente indirizzi non più attivi o appartenenti a utenti che non hanno fornito il loro consenso, rischia di danneggiare pesantemente il nostro progetto.

Il pericolo principale è quello di finire all'interno delle black list degli spammer, minando la nostra credibilità e quella del server che utilizziamo per spedire le newsletter.

La soluzione più conveniente consiste nel raccogliere in modo naturale i dati dei contatti, sia con metodi offline, ovvero proponendo un piccolo modulo di iscrizione presso gli eventuali punti vendita fisici, che online. In questo secondo caso, ricorreremo ai social network e ai classici form da inserire in posizioni strategiche sul nostro sito o blog.

In ogni caso, è molto importante che gli utenti si iscrivano consapevolmente alla nostra mailing list: solo così potremo essere certi del loro potenziale interesse verso i prodotti e i servizi che andremo a proporre.

Ci sono diverse strategie utili per incentivare gli utenti ad accettare di ricevere la nostra newsletter. Una prima idea è quella di proporre omaggi e buoni sconto, una soluzione particolarmente valida nel caso dei portali dedicati all'e-commerce.

Una valida alternativa è quella di mostrare un esempio dei nostri messaggi, chiarendone sia il tipo di contenuti che la frequenza con cui saranno recapitati. Un approccio trasparente e rispettoso nei confronti degli utenti si rivela sempre molto efficace in questi casi.

Sempre al tal proposito, dobbiamo ricordarci di inserire nelle nostre newsletter un link visibile per chiedere la cancellazione dalla mailing list. Agevolare questo processo ci farà perdere qualche destinatario in più, ma il nostro marchio ne guadagnerà in serietà e reputazione, dimostrandosi attento alle esigenze del suo pubblico e non interessato alle strategie promozionali aggressive.

 

Gestire le campagne con OpenDEM

Impostando nel migliore dei modi la nostra campagna DEM, possiamo ottenere risultati molto importanti: accrescere la Brand Awareness del nostro marchio, incrementare le vendite e i contatti, coinvolgere nuovi soggetti in una nostra iniziativa e, in generale, ampliare i confini del nostro business e raggiungere traguardi altrimenti impossibili.

Per raggiungere obiettivi così ambiziosi, è però indispensabile scegliere gli strumenti migliori e curare con grande perizia tutti gli aspetti del nostro progetto di marketing.

Grazie ad una piattaforma completa e fruibile come OpenDEM, oggi chiunque può sfruttare il Direct E-mail Marketing per rivitalizzare la propria attività, trovare nuovi clienti e coltivare il rapporto con il proprio pubblico di riferimento.

OpenDEM è un servizio di mailing web based: non si tratta di un software da installare in locale, ma di una piattaforma cloud a cui si accede attraverso un normale browser web.

Come tutti gli strumenti cloud, OpenDEM ha il vantaggio di non richiedere nessun intervento da parte dell'utente, che non deve preoccuparsi della compatibilità con il sistema operativo in uso o degli eventuali aggiornamenti, ma solo effettuare il login con le proprie credenziali e iniziare a lavorare.

Il servizio mailer non ci fornisce solo una serie di utili e semplici strumenti con cui gestire le mailing list, stilare le newsletter e ricevere un riscontro dei risultati ottenuti, ma assicura anche che ciascuna e-mail sia spedita ad un solo contatto per volta, evitando gli invii multipli che rischiano di contravvenire alle norme sulla tutela della privacy e di allertare i filtri antispam dei client di posta dei destinatari.

Il ricorso a OpenDEM, d'altra parte, è davvero semplice e conveniente. L'accesso al servizio è legato alla sottoscrizione di un contratto per la fornitura di una copertura di banda commisurata alle proprie esigenze: grazie alla vantaggiosa formula pay per speed, il costo del servizio viene calcolato sulla base del numero medio di messaggi che andremo a inviare, oltre che sulla rapidità con cui desideriamo che il processo di spedizione venga concluso. Visitando l'apposita area sul sito di OpenDEM, possiamo calcolare con pochi click la quantità di banda di cui avremo bisogno e il tipo di contratto corrispondente.

Vuoi scegliere il pacchetto di abbonamento più indicato per le tue esigenze?
Contatta OpenDEM senza impegno!

OpenDEM garantisce l'attivazione della nuova utenza entro 24 ore lavorative dalla sottoscrizione e dal pagamento del nuovo abbonamento.

In più, scegliendo questo servizio di mailing in italiano ci assicuriamo la possibilità di ricevere l'assistenza di un personale altamente qualificato in qualsiasi momento, per risolvere qualsivoglia problema tecnico o difficoltà nell'uso della piattaforma.

Gli strumenti messi a nostra disposizione sono molti e, grazie ad un'interfaccia semplice e funzionale, in breve impareremo ad utilizzarli nel migliore dei modi e saremo pronti per iniziare a spedire i nostri messaggi.

Come creare e mantenere aggiornate le mailing list

Gestire in maniera opportuna una o più mailing list è tutt'altro che semplice, specie quando il numero dei contatti comincia a raggiungere dimensioni importanti. Eppure, dar vita a buone mailing list e saperle coltivare nel tempo è uno dei passaggi più importanti quando si tratta di impostare una campagna newsletter di successo.

OpenDEM semplifica questa attività permettendoci di creare un numero indefinito di liste, distinguibili attraverso nomi, descrizioni e note da noi assegnate.

Possiamo decidere di inserire manualmente i dati, tuttavia, la soluzione più rapida consiste nel caricare direttamente nell'applicazione un documento compilato con un veloce copia e incolla, a partire da una fonte excel o CSV (comma-separated values, la tipologia di file tipicamente impiegata per l'importazione o l'esportazione di lunghi elenchi di dati).

OpenDEM effettua tutta una serie di controlli automatici sulle mailing list. Durante la fase di creazione, il sistema segnala indirizzi digitati erroneamente o presenti in più copie. Nel corso degli aggiornamenti successivi, invece, provvede a rimuovere i contatti che hanno cessato di essere attivi oppure richiesto la cancellazione.

Una caratteristica interessante degli strumenti offerti da OpenDEM è la facilità con cui possiamo personalizzarli, adattandoli alle nostre esigenze.

Nel caso delle mailing list, ad esempio, abbiamo la possibilità di aggiungere ulteriori voci oltre a quelle canoniche proposte di default (nome, cognome e indirizzo e-mail). A seconda dei dati a nostra disposizione, potremo inserire campi per età, professione, titolo di studio, sesso, interessi, ecc. Successivamente, avremo la possibilità di filtrare i contatti che presentano una determinata caratteristica, per l'invio di comunicazioni fortemente targetizzate.

Facendo ricorso a queste utili funzioni, andremo ad assicurarci mailing list di grande qualità, costituite da contatti attivi e opportunamente profilati.

Gli strumenti per la composizione di newsletter efficaci

Come abbiamo visto in precedenza, presentare i contenuti in modo piacevole e ordinato è molto importante per assicurare che i lettori apprezzino la nostra newsletter.

OpenDEM ci permette di permette di elaborare newsletter in formato HTML in totale autonomia. Una volta creati i nostri layout, dobbiamo semplicemente effettuare l'upload dei file in questione sulla piattaforma, seguendo le indicazioni fornite dal sistema per quanto riguarda l'uso delle estensioni e l'organizzazione dei documenti. Nel caso di composizioni complesse dal punto di vista grafico, possiamo scegliere di caricare un PDF, che il sistema convertirà automaticamente nel formato JPEG. Questo stratagemma assicura che la newsletter presenti esattamente il formato grafico desiderato.

La redazione dei messaggi può essere molto semplificata scegliendo di utilizzare come modello uno dei template già pronti forniti dall'applicazione. In questo caso, dovremo solo preoccuparci di riempire i vari campi vuoti presenti nell'editor, inserendo i nostri testi e le nostre immagini.

Naturalmente, possiamo aggiungere tutti i link che desideriamo all'interno del messaggio e allegare varie tipologie di file (naturalmente ponendo la giusta attenzione al peso finale del messaggio).

Creare una serie di newsletter che conservino il medesimo layout è particolarmente agevole, grazie all'utile funzione “clona newsletter” che permette di recuperare e modificare un messaggio distribuito in precedenza.

La calendarizzazione degli invii

Una volta completata la stesura di una newsletter, OpenDEM ci chiede di indicare la mailing list (o le mailing list) a cui inviare le e-email.

A questo punto, potremo procedere immediatamente con l'invio oppure rimandarlo ad una specifica data, stabilendo addirittura l'orario esatto in corrispondenza del quale dovrà avere inizio l'inoltro dei messaggi.

La funzione di pianificazione degli invii può essere molto utile se stiamo progettando una campagna molto lunga o che prevede la spedizione di molte newsletter. Saremo liberi di organizzare il nostro lavoro come preferiamo, redigendo i vari messaggi anche con molti mesi di anticipo e programmando invii anche per tutto l'anno successivo.

Per organizzare in modo chiaro e funzionale le newsletter già inviate e quelle ancora in attesa dell'invio, possiamo creare una serie di contenitori definiti, per l'appunto, “campagne”.

L'analisi dei risultati ottenuti

I canali tradizionali del marketing, come le inserzioni su quotidiani e riviste, i volantini o gli spot radiofonici e televisivi, non permettono di conoscere il numero esatto di utenti raggiunti con il nostro messaggio promozionale e, soprattutto, di determinare con precisione il tasso di conversione ottenuto e quindi l'esatto ritorno del nostro investimento.

L'e-mail marketing differisce profondamente sotto questo aspetto. Le e-mail sono uno strumento perfettamente tracciabile e, grazie alle funzioni messe a disposizione da OpenDEM, possiamo conoscere l'esatto numero dei messaggi correttamente consegnati e aperti dai destinatari, in relazione al totale degli invii (Open Rate). Inoltre, il sistema ci fornisce anche il cosiddetto Click-Through Rate, un'importante indicazione sul numero di click ricevuti da ognuno dei link presenti nella nostra newsletter.

Questi dati sono molto importanti, perché ci permettono di capire quanto la nostra strategia di comunicazione sia efficace e di individuare eventuali criticità. In più, tutte le informazioni vengono fornite in real time, ciò mentre la spedizione è ancora in corso.

Per semplificare l'analisi di questi dati, OpenDEM ci permette di impostare la soglia di un determinato obiettivo (ad esempio numero di click per un link). Il sistema si occuperà di segnalare in automatico il raggiungimento di tale traguardo, senza richiedere un'attenta analisi delle informazioni relative a ciascun invio.

Il DEM è uno strumento molto potente, che nei prossimi anni non mancherà di diffondersi e affinarsi sempre più. Secondo molti studiosi ed esperti del settore, tutte le strategie di marketing tenderanno sempre più ad essere personalizzate e a misura di utente.

Iniziare sin da oggi a fare pratica con queste nuove modalità di promozione e con gli utili strumenti ideati da OpenDEM rappresenta il modo migliore per battere sul tempo i nostri competitor e assicurarci una sempre maggiore porzione di mercato.