Introduzione

Il web offre possibilità eccezionali per pubblicizzare e accrescere il giro di affari del proprio business, anche quando si prendono in considerazione attività molto tradizionali e legate al contatto diretto con il pubblico, come quelle di ristorazione.

 

Le risorse del web per le attività di ristorazione

Un buon sito web permette di rendere facilmente reperibili le informazioni relative alla posizione e ai contatti telefonici di un ristorante, mentre la presenza di pagine e profili dedicati sui social network più frequentati (Facebook, Twitter e Instagram) permette di coltivare l'immagine dell'impresa presso il proprio pubblico. Negli ultimi anni poi, la presenza sui grandi portali che raccolgono le recensioni degli utenti sulle attività legate al turismo, all'intrattenimento e alla ristorazione è divenuta sempre più importante, e oggi è sicuramente consigliabile monitorare attentamente il giudizio espresso dal pubblico su siti come Tripadvisor.

A sorpresa però, lo strumento informatico che consente di raggiungere i risultati migliori è anche il più semplice e longevo: la posta elettronica.

 

L'email marketing per il settore ristorazione

Grazie ad una buona campagna basata sull'invio delle newsletter, è possibile instaurare un rapporto diretto con i clienti del proprio ristorante, così da mantenerli sempre aggiornati sulle ultime novità e iniziative, incentivandoli a tornare a sedere nuovamente ai propri tavoli e, allo stesso tempo, accrescendo la reputazione e la notorietà dell'attività.

Il vantaggio principale offerto dalle newsletter è quello di poter raggiungere in modo molto diretto gli utenti ai quali ci si rivolge: i messaggi promozionali spediti attraverso questo canale raggiungono la casella di posta elettronica dei destinatari e, per questo motivo, vengono istintivamente percepiti come personali e quindi interessanti. Il risultato è la notevole efficacia di questo strumento nel persuadere i consumatori a compiere una determinata azione: in questo caso, prenotare un tavolo contattando il numero indicato nei messaggi e fare visita al ristorante.

Oltre ad essere caratterizzato da un ROI (ovvero un ritorno di investimento) molto elevato, l'Email Marketing ha il vantaggio di presentare costi particolarmente contenuti ed essere accessibile a chiunque, indipendentemente dalla propria padronanza degli strumenti informatici e delle tecniche di promozione tramite il web.

 

Suggerimenti per promuovere in modo efficace un ristorante via newsletter

Impostare una buona campagna basata sull'invio di newsletter per pubblicizzare il proprio ristorante, accrescere la clientela e rinsaldare il rapporto con gli avventori storici richiede la giusta dedizione e il ricorso a strumenti adeguati, in grado di semplificare il lavoro e ovviare alle piccole problematiche in cui è possibile incorrere quando si intraprende un simile progetto.

La soluzione più pratica consiste nel ricorso ad un piattaforma interamente web based, come OpenDEM, in grado di fornire i diversi strumenti necessari per l'amministrazione delle liste di contatti (o mailing list), la stesura e l'impaginazione dei messaggi e l'analisi dei risultati ottenuti con l'invio delle newsletter.

Sfruttare un servizio professionale offre molti vantaggi: con un piccolo investimento, il tempo necessario per la gestione delle campagne si riduce in modo sensibile, mentre aumentano le chance che i messaggi riescano a superare la barriera dei filtri antispam e giungere a destinazione.

Organizzare una campagna DEM di successo per la promozione di un ristorante richiede attenzioni particolari nella creazione delle newsletter, ma anche nella scelta del modo migliore per convincere gli utenti ad iscriversi alla propria mailing list.

La creazione delle mailing list

Qualunque attività di ristorazione basa il suo successo sul rapporto diretto con il pubblico. Per quanto proporre la possibilità di registrarsi al servizio newsletter attraverso il web possa essere utile per raccogliere ulteriori contatti e raggiungere un bacino di utenza più ampio, la soluzione migliore consiste nel richiedere direttamente alle persone che frequentano il proprio ristorante di iscriversi alla mailing list.

Per raggiungere questo obiettivo, si possono predisporre dei semplici moduli o delle piccole cartoline da proporre ai clienti al momento del conto o comunque avendo cura di non disturbare il pasto degli avventori. Anche quando l'iscrizione avviene dal vivo, gli utenti devono fornire il loro consenso al trattamento dei dati personali e accettare apertamente l'invio delle newsletter.

Nell'ottica di ottenere informazioni che consentano di profilare gli iscritti alla mailing list e di creare messaggi con offerte mirate, può essere utile chiedere ai clienti di esprimere le loro preferenze, ad esempio riguardo alle varie tipologie di menù (pizza, di carne, vegetariano, ecc.).

Se si sceglie di raccogliere online i propri contatti, sarà utile conoscere il luogo di residenza dei contatti presenti nelle liste: difficilmente le newsletter di un ristorante possono produrre i risultati sperati se inviate a persone che vivono in una località distante da quella del locale.

I contenuti dei messaggi

Le newsletter spedite da un ristorante possono essere utili sia per convincere i destinatari a trascorrere una serata seduti ai propri tavoli, sia per migliorare l'immagine dell'attività agli occhi del pubblico.

Tra i contenuti migliori che possono essere veicolati nelle newsletter di un ristorante ci sono:

  • offerte speciali relative a festività particolari, come il veglione di Capodanno o il giorno di San Valentino. In questo caso, oltre a proporre messaggi arricchiti con una grafica ad hoc, è importante sottoporre la propria offerta all'attenzione del pubblico con il giusto anticipo;

  • notizie relative ad eventi e cerimonie organizzate presso la struttura;

  • aggiornamenti e curiosità sui nuovi piatti inseriti nel menù;

  • informazioni generali potenzialmente interessanti per il pubblico, come la descrizione delle qualità e della provenienza delle materie prime utilizzate in cucina, degli accorgimenti adottati per garantire la corretta conservazione e la salubrità dei cibi o del curriculum e delle esperienze del proprio personale.

Per attrarre l'attenzione degli utenti e convincerli a continuare ad aprire i messaggi ricevuti, è opportuno alternare alle newsletter puramente promozionali messaggi contenenti utili consigli e suggerimenti simpatici. Ad esempio, si potrebbe scegliere di spedire email che forniscano la ricetta di una delle pietanze presenti nel menù o addirittura illustrarne la preparazione da parte dei propri cuochi con un video tutorial da inserire nella newsletter del ristorante.

L'impaginazione dei messaggi e il ricorso alla comunicazione visiva sono molto importanti in questa tipologia di newsletter: oltre ad adottare tutti gli accorgimenti per un uso efficace degli elementi grafici, può essere una buona idea affidarsi a designer professionisti per la creazione di un template personalizzato ad hoc, come quelli realizzati dagli esperti di OpenDEM.
In questo modo, redigere messaggi impeccabili dal punto di vista grafico sarà ancora più semplice e la resa finale potrà corrispondere perfettamente a quanto desiderato.

Come valutare i risultati conseguiti

Misurare gli effetti ottenuti con l'invio di newsletter per la promozione del proprio ristorante non sempre è facile, perché nel prenotare un tavolo gli avventori di certo non specificheranno se a convincerli sia stato il messaggio di posta elettronica ricevuto o meno.

Una soluzione può essere quella di inserire nell'email un link, che rimandi ad una pagina per il download di un voucher oppure ad un form per la prenotazione online.

In questo modo, grazie alle funzioni di OpenDEM, diventa possibile valutare il Click-through Rate ovvero il tasso dei click ricevuti dal collegamento in questione e avere un riscontro diretto dell'interesse suscitato nei lettori con la newsletter inviata.

 

Strategie da evitare per le newsletter spedite da un ristorante

L'errore più comune che si può commettere nella gestione della campagna di Email Marketing di un'attività di ristorazione è quella di non riuscire a intercettare il corretto target e spedire i propri messaggi ad utenti che non sono interessati alle offerte e ai contenuti proposti.

La creazione di liste di buona qualità, in questo caso, è più che mai importante: le email devono raggiungere persone appartenenti alla giusta fascia di età e soprattutto residenti nelle vicinanze dell'attività.

Come per qualunque campagna di marketing, è fondamentale mantenere le promesse fatte al pubblico ed evitare di proporre offerte, ma anche semplicemente piatti non presenti nel proprio menù.
Le newsletter possono rappresentare un canale perfetto per attrarre il pubblico verso il proprio ristorante, ma la scelta di una politica promozionale poco onesta e rispettosa dei consumatori conduce inevitabilmente all'insuccesso, rischiando di compromettere in maniera grave la reputazione dell'attività.