Introduzione

Oggi, promuovere la propria attività commerciale è sempre più semplice ed economico, perché il web mette a disposizione di tutti un'ampia serie di strumenti pratici ed efficaci, grazie ai quali diffondere il nome del proprio marchio e raggiungere un pubblico sempre più ampio con le proprie offerte.

Tra i canali più interessanti sfruttati nell'ambito del web marketing, le email stanno riscuotendo un successo crescente, tanto che oggi nessuna attività può permettersi di non disporre di un proprio servizio newsletter.

Anche le realtà commerciali più tradizionali e basate sulla vendita diretta, come pasticcerie e gelaterie, possono trarre notevoli vantaggi dall'invio delle newsletter: i messaggi di posta elettronica danno la possibilità di comunicare in modo diretto con un pubblico fortemente targetizzato, perché rappresentato dalla persone che frequentano il proprio locale o che comunque ne conoscono il nome e il tipo di servizi offerti.

Il servizio newsletter di una pasticceria offre la possibilità di mantenere un filo diretto con i clienti più affezionati, per proporre omaggi e sconti, pensati per incrementare la fidelizzazione degli utenti, oppure distribuire gli inviti ad eventi particolari, organizzati appositamente per attrarre nuovi consumatori ed accrescere la popolarità del proprio negozio.

L'Email Marketing è sempre più apprezzato dagli imprenditori che gestiscono attività commerciali di piccole e medie dimensioni, perché i costi per l'organizzazione di una campagna pubblicitaria basata sull'invio di newsletter sono molto contenuti sebbene, con i dovuti accorgimenti, essa sia in grado di generare un ritorno molto importante.

 

Le migliori tattiche per promuovere pasticcerie e gelaterie via newsletter

Le newsletter pensate per la promozione di pasticcerie e gelaterie richiedono in primis un'attenta selezione dei contatti contenuti all'interno delle proprie mailing list. Queste attività si rivolgono ad un pubblico locale, che conosce l'ubicazione del negozio e vive o lavora nelle sue vicinanze. Per questo motivo, la soluzione più opportuna consiste nel creare le proprie liste raccogliendo dal vivo gli indirizzi di posta elettronica. A tale scopo, si può disporre in un angolo della pasticceria o della gelateria tutto il necessario per iscriversi al servizio newsletter: semplici moduli da compilare con nome, cognome e indirizzo di posta elettronica e almeno una copia dell'informativa sulle modalità di trattamento dei dati personali, della quale tutti i nuovi iscritti devono prendere visione.

Il modo migliore per sfruttare il canale offerto dalla posta elettronica consiste nell'incentivare il pubblico a tornare a servirsi presso la propria pasticceria o gelateria fornendo:

  • sconti speciali sulle quantità, perfetti per i clienti che stanno organizzando feste o ricevimenti;

  • inviti ad eventi dedicati ad assaggi gratuiti, in occasione del lancio di nuovi gusti di gelato o prodotti dolciari;

  • piccoli omaggi destinati ai clienti più fedeli.

D'altra parte, le email non sono utili sono per proporre offerte commerciali, ma permettono anche di guadagnarsi le simpatie degli utenti e trasformare la propria attività in un vero e proprio punto di riferimento. Nel caso di gelaterie e pasticcerie, i contenuti delle newsletter possono essere arricchiti inserendo:

  • ricette e video tutorial che illustrino come preparare i dolci più amati in vendita presso il proprio negozio;

  • approfondimenti sulle proprietà nutrizionali e i benefici degli ingredienti utilizzati nelle proprie preparazioni;

  • nozioni storiche sull'arte della pasticceria o curiosità relative alle lavorazioni più complesse;

  • racconti sulle origini dei dolci tradizionali o sulle tante varianti esistenti in Italia e nel resto del mondo;

  • consigli sugli utensili immancabili per l'apprendista pasticcere o gelataio;

  • idee per presentare in modo originale il dessert durante i pranzi e le cene delle feste oppure in altre occasioni speciali.

In sostanza, qualunque spunto adatto a stuzzicare la curiosità dei lettori e a convincerli a continuare ad aprire i messaggi, invio dopo invio, è perfetto per essere veicolato all'interno delle newsletter.

Per quanto riguarda il design del messaggio e, in generale, la scelta del modo in cui presentare i contenuti ideati, va detto che la soluzione più pratica rimane quella di affidarsi ad un servizio pensato appositamente per la creazione e l'invio delle newsletter, come OpenDEM che si distingue per la praticità di utilizzo, la ricchezza di strumenti messi a disposizione dell'utente e l'assenza dei classici problemi legati all'installazione e all'utilizzo di un software tramite il proprio terminale (incompatibilità con il sistema operativo impiegato, impossibilità di curare il progetto in mancanza del proprio computer, ecc.).

OpenDEM semplifica l'impaginazione delle newsletter per pasticcerie e gelaterie offrendo una serie di template predefiniti tra i quali scegliere. Una volta selezionato lo schema di partenza desiderato, non bisogna fare altro che procedere all'inserimento dei testi, delle immagini, dei link e dei contenuti multimediali messi a punto.

Gli elementi grafici, in particolare, possono fare la differenza nel caso di una newsletter di questa tipologia: foto di invitanti dessert, di dolci realizzati a regola d'arte e di vetrine ricche di biscotti, pasticcini e specialità tipiche della propria località sono perfette per attirare l'attenzione dei lettori e convincerli a leggere fino in fondo l'email ricevuta.

Grazie ad OpenDEM la gestione e la corretta ottimizzazione delle immagini richiede soli pochi click. Inoltre, il sistema offre tutti gli strumenti utili per creare messaggi leggeri, che possano essere spediti rapidamente e scaricati senza problemi dai destinatari, senza dimenticare le utilissime funzioni che consentono di verificare la resa estetica delle newsletter prima di procedere al loro invio.

 

Le strategie da evitare

Per ottenere buoni risultati con l'invio di newsletter per pasticcerie, gelaterie ed attività simili occorre evitare di basare la propria strategia solo sul raggiungimento di un pubblico il più vasto possibile: è preferibile che nella propria mailing list siano presenti pochi contatti, ma di qualità, ovvero realmente interessati ai contenuti delle email ricevute e soprattutto iscritti con il loro consenso al trattamento dei dati personali e all'invio delle email pubblicitarie.

In generale, è opportuno evitare tutte le tattiche che rischiano di trasformare la propria campagna di Email Marketing in una dannosa attività di spamming e adottare invece tutte le precauzioni utili per impedire che le proprie newsletter vengano bloccate dai filtri antispam dei client di posta elettronica dei destinatari.

L'approccio migliore consiste sempre nel fornire ai propri utenti contenuti di qualità, stabilendo una frequenza di invio opportuna e adottando una politica chiara e trasparente, incentrata sul rispetto dei destinatari e delle loro esigenze.