Ogni volta che dai il nome ad un oggetto stai dando un'impronta chiara alla tua comunicazione, la stai rendendo reale. Quella singola idea prende vita e ha ripercussioni reali, ha molta più importanza di quello che può sembrare. I modi per farlo sono molti e non è necessario reinventare la ruota ogni volta che ci si presenta davanti la necessità di dare una entità alla propria email.

Ci sono delle formule molto utili e particolarmente performanti a cui ci si può affidare per trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze nel minor tempo possibile. Il nome della newsletter fa parte del marchio, è un piccolo-grande dettaglio che ti può aiutare a coinvolgere i lettori nella tua politica aziendale. Fare la giusta scelta quando ci si trova a scegliere il nome può significare:

  • Avere maggiore consapevolezza del marchio.
  • Avere un nome coerente e memorabile ti permette di rimanere nella testa dei lettori. Ti rende unico ai loro occhi, resta anche più semplice da presentare a terze parti. 

A prescindere di quanto sia grande la tua azienda, avere una comunicazione curata può fare la differenza per i tuoi affari di lavoro. Il naming migliore offre una spinta decisiva sul branding di una specifica azienda.

Con OpenDEM puoi gestire la tua newsletter impostando il nome della tua newsletter in modo predefinito e riutilizzando lo stesso formato ogni volta che vorrai inviare email ai tuoi lettori. L'app web based di OpenDEM ti consente di avere sotto controllo tutte le comunicazioni inviate a singoli segmenti della tua mailing list. Puoi sottoscrivere una prova gratuita di 30 giorni e decidere successivamente se attivare uno degli abbonamenti indicati nella sezione "prezzi".

 

Che nome dare alla newsletter?

A seconda del tipo di registro che si decide di utilizzare nella comunicazione con i propri lettori, si possono intraprendere diverse strade per la scelta del giusto nome per la newsletter. Tuttavia, le possibilità presenti sono molte, di seguito vediamo, in modo molto generale, quale è il migliore procedimento logico da seguire.

Ci sono due parti del processo che vanno tenute in considerazione: la prima consiste in un brainstorm di parole da poter associare e all'inserimento di termini in formule create per il nome. I termini che scegli devono avere un impatto significativo sul lettore, devono quindi veicolare un'immagine o emozioni ben precise per far si che porti a maggiore fidelizzazione. In questo momento, la scelta migliore è sicuramente quella di fare un elenco di frasi terminanti con il nome del brand o del settore, controllare eventuali aggettivi che possono essere solitamente utilizzati per arricchire la descrizione del contenuto.

Il secondo step del processo consiste invece nel considerare chi sono i membri del tuo pubblico, cosa vuoi che sentano quando leggono il nome e cosa vuoi offrirgli per risolvere il loro problema.

 

Idee per la creazione di nomi per newsletter

Di seguito trovi molti consigli per individuare la formula giusta per il nome della newsletter. La lista di nomi nata dal tuo brainstorm potrebbe tornarti utile se abbinata ai seguenti input. In totale abbiamo individuato 7 formule utilizzabili.

immagine di una lettera, email o newsletter con notifica di arrivo

Prima formula

La prima formula consiste nella forma più semplice di presentazione del nome.

[articolo] + [nome] + [aggettivo]

Ti basta individuare un aggettivo a tua scelta e abbinarci un nome che ti identifichi, chi sei o di cosa ti occupi.

Seconda formula

La seconda formula consiste invece nel fare uso di giochi di parole, questi consentono di rendere la comunicazione da subito più divertente e pensata su misura per quelle aziende che vogliono mantenere un tono amichevole con i propri lettori.

Terza formula

La terza formula consiste nel fare uso di frasi con colpo ad effetto. Questa soluzione si adatta perfettamente a chi fa uso di nomi lunghi per newsletter. Fare uso di una frase e scambiare una o più parole può esprimere concetti molto ampi.

Quarta formula

Non fare mai uso di nomi secondari per parlare della tua persona. La migliore scelta è sempre quella di fare uso di nomi che ti rendano reale agli occhi del lettore. Un'alternativa potrebbe essere fare uso di un nome ispirato a quello reale dell'utilizzatore. Si può trattare di una buona soluzione se ancora non hai scelto un argomento di riferimento.

Quinta formula

Essere coerenti è un fattore molto importante per avere una newsletter di successo. Indicare il giorno di invio o la frequenza con cui si contatta il lettore impone un certo tipo di rispetto dovuto all'onesta del mittente agli occhi del destinatario.

Sesta formula

Un'altra soluzione può essere quella di fare uso del nome del tuo blog, potresti portare il tema della casella di posta. In questo caso, la scelta più semplice e ovvia potrebbe essere:

La + Newsletter di + [nome dell'azienda]

Settima formula

Giocare con la lingua con allitterazioni e sonorità particolari che possano aiutare il nome della tua newsletter a essere unica. Fare uso di frasi semplici con stesse lettere iniziali ripetute può creare una musicalità riconoscibile che può aiutare il lettore a ricordarsi di voi.