Sfruttare la possibilità di conoscere l'identità di chi clicca sui link.

Introduzione

L'obiettivo fondamentale che ci si pone con una campagna di Email Marketing è quello di raggiungere un pubblico il più ampio possibile con informazioni di natura commerciale o semplicemente propagandistica, proponendo in modo diretto agli utenti l'acquisto di un prodotto, la partecipazione ad un'iniziativa o la possibilità di approfondire la conoscenza dei servizi offerti dalla propria azienda.

Il grande vantaggio dell'uso delle newsletter consiste nella possibilità di veicolare qualunque tipo di contenuto, facendo ricorso a testi, immagini e contenuti multimediali (audio e video) studiati sulla base delle caratteristiche e degli interessi del pubblico al quale ci si intende rivolgere. Ma le possibilità non finisco qui, perché all'interno delle email è sempre possibile inserire link che rimandino a qualunque risorsa esterna: un articolo di approfondimento su un blog, la pagina di un e-commerce relativa ad un certo prodotto oppure la sezione contatti del proprio sito web.

In molti casi, la finalità di una newsletter è proprio quella di indurre gli utenti ad effettuare un click sui link proposti, ricorrendo a Call to Action (letteralmente “chiamate all'azione”) capaci di attrarre l'attenzione degli utenti, instillare un senso di curiosità oppure di urgenza e suggerire loro di accedere ad uno specifico contenuto seguendo un link.

Il numero dei click ottenuto da ciascuno dei link inseriti all'interno di un messaggio è uno dei parametri più importanti da prendere in considerazione quando si valuta l'efficacia di una newsletter.

Se i collegamenti presenti all'interno del messaggio ricevono molti click o meglio se il Click-through Rate, ovvero il parametro che mette in relazione i click con il numero totale di email spedite, è elevato, vuol dire che la newsletter inviata è riuscita ad intercettare l'attenzione degli utenti e a convincerli ad approfondire l'offerta.

Tra le strategie che permettono di massimizzare i risultati di una campagna di Direct Email Marketing (DEM in breve) c'è quella di curare con costanza le proprie liste di contatti, selezionando gli utenti anche sulla base del modo in cui reagiscono alla ricezione dei messaggi.

In questa ottica, può rivelarsi molto utile creare una mailing list che raccolga tutti quegli utenti che sono soliti cliccare sui link presenti nelle newsletter inviate.

 

Perché è utile creare una lista dei “cliccatori”

Il vantaggio principale che si ottiene selezionando quegli utenti che sono soliti aprire i messaggi ricevuti, leggerne il contenuto e approfondire le offerte cliccando sui link consiste nell'avere a propria disposizione una lista di contatti che hanno palesato il loro interesse e che, con ogni probabilità, continueranno a farlo.

Rivolgersi a persone realmente interessate ai contenuti proposti aumenta di molto le chance che l'invio di una newsletter porti ad un buon numero di conversioni, ovvero a vendite dirette di beni o servizi, a richieste di contatto per ricevere ulteriori informazioni o semplicemente ad un incremento delle visite sul proprio sito web.

Gli utenti etichettati come “cliccatori” sono quelli sui quali è opportuno concentrare la propria attenzione, eventualmente anche elaborando offerte particolarmente vantaggiose o piccoli omaggi pensati proprio per premiare i contatti più fedeli e partecipi.

Non va mai dimenticato che il rapporto che si instaura tra mittente e destinatari delle newsletter è alla base del successo di qualunque campagna di Email Marketing.

 

Come creare una lista dei cliccatori

Gestire e organizzare in modo pratico le proprie mailing list sono alcune delle attività che rendono indispensabile il ricorso ad un tool specifico per la gestione delle campagne DEM.

I semplici client di posta elettronica non permettono di ottenere nessuna informazione specifica circa il numero di messaggi aperti dai destinatari o di click ricevuti dai link e men che mai permettono di scoprire chi ha cliccato su un particolare collegamento.

OpenDEM, il valido servizio online per l'invio di newsletter, fornisce utili statistiche sui risultati ottenuti con ciascuna newsletter, permettendo di conoscere l'esatto numero dei messaggi consegnati e di quelli aperti, ma anche dei click ricevuti da ognuno dei link presenti al loro interno. Non solo: il sistema è anche in grado di ricostruire il percorso dal quale ha avuto origine ciascuno dei click e, in questo modo, può risalire all'indirizzo di posta elettronica associato all'utente che ha seguito il link.

In pochi minuti, i contatti in questione possono essere selezionati e raggruppati all'interno di una nuova mailing list, relativa solo agli utenti cliccatori.

Di fatto, questa funzione permette di segmentare le proprie liste di contatti, ovvero di suddividerle in sottogruppi, rendendo così possibile l'invio di newsletter sempre più mirate ed efficaci.

Ad esempio, inserendo all'interno del medesimo messaggio tre link relativi a tre diverse tipologie di prodotti, è possibile stabilire a quali categorie merceologiche sono interessati i diversi utenti ed eventualmente creare una serie di nuove liste suddividendo i contatti in base ai loro gusti.

Sfruttando in modo attento i tanti strumenti offerti da OpenDEM, le campagne di Email Marketing mostrano tutto il loro enorme potenziale come strumenti di promozione e di diffusione di informazioni circa il proprio brand.